ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Google vicino all'accordo con le autorità antitrust europee

Lettura in corso:

Google vicino all'accordo con le autorità antitrust europee

Dimensioni di testo Aa Aa

Non c‘è due senza tre e sembra davvero che l’ultima mano tesa da Google all’antitrust di Bruxelles salverà il gigante americano da una multa a nove zeri.

Le accuse sono note: aver abusato del dominio sul mercato europeo della ricerca e della pubblicità online (la sua quota tocca il 90%) per promuovere i propri servizi a discapito dei concorrenti.

I nuovi rimedi offerti, dopo due tentativi falliti, soddisfano Joaquin Almunia: “Dopo un’attenta analisi e intensi negoziati che sono riusciti nel migliorare ulteriormente quanto proposto da Google a metà gennaio – ha detto il commissario europeo – credo che oggi le loro nuove proposte siano in grado di indirizzare le preoccupazioni sulla concorrenza che ho espresso loro”.

Stando all’accordo, Google sarà costretta a dare più visibilità alle altre piattaforme. In particolare nell’ambito dell’e-commerce, dove visualizzerà i risultati di tre concorrenti.

Questi ultimi, dal canto loro, hanno già detto di non essere soddisfatti. Ma Almunia, pur attendendo le obiezioni, sembra intenzionato a chiudere la pratica.

“Con il mandato di Almunia vicino alla scadenza, parte della sua eredità è costituita dallo stringere un accordo provvisorio con il gigante americano dei motori di ricerca”, spiega da Bruxelles l’inviato di Euronews James Franey.

“La Commissione dovrebbe finalizzare l’accordo entro pochi mesi. Ma la saga non finisce qui: i concorrenti insoddisfatti potrebbero impugnare le misure davanti Corte di giustizia europea del Lussemburgo”, conclude.