ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

È stato il figlio ad uccidere il regista brasiliano Eduardo Coutinho

Lettura in corso:

È stato il figlio ad uccidere il regista brasiliano Eduardo Coutinho

Dimensioni di testo Aa Aa

Daniel Coutinho è stato arrestato a Rio per l’omicidio di suo padre, il registra brasiliano Eduardo, ucciso domenica a coltellate nella dimora di famiglia.

L’uomo, 42 anni, che soffre di problemi mentali ed avrebbe agito durante una crisi di schizofrenia, ha ferito anche la madre e tentato il suicidio. Eloisa Coutinho, sorella del regista: “Per noi è stato uno shock enorme, rendersi conto che non si sa mai cosa succede all’interno di una famiglia, dove si vive assieme, quali difficoltà ci sono”.

Il figlio del regista è stato operato per le ferite procuratesi e non è in pericolo di vita. La madre invece, 62 anni, resta in condizioni critiche. Il capo del reparto omicidi del dipartimento di polizia di Rio Rivaldo Barbosa:

“Dopo aver commesso questa atrocità Daniel Coutinho ha bussato alla porta del vicino e pronunciato la frase seguente: ho liberato mio padre, ho provato a liberare me e mia madre ma non ce l’ho fatta”.

Considerato il più grande autore di documentari del Brasile, Coutinho, 80 anni, aveva cominciato la sua carriera a inizio anni Cinquanta. La Presidente brasiliana Dilma Rousseff ha reso omaggio a Coutinho con un messaggio su twitter: “Il Brasile perde il suo maggior documentarista”.