ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lotta al mieloma

Lettura in corso:

Lotta al mieloma

Dimensioni di testo Aa Aa

Il signor Rodney Benjamin soffre di Mieloma, un tipo di cancro del midollo osseo che colpisce le cellule del plasma nel sangue e puo’ diffondersi in tutte le ossa del corpo. Non ci sono terapie efficaci per il Mieloma ma puo’ essere controllato e monitorato costantemente.

Benjamin è tra i 26 pazienti che hanno partecipato ad uno studio pilota per testare una nuova procedura di scanner.

In questo caso si mette in pratica una Risonanza Magnetica Funzionale Totale che col sistema ADC registra i minimi movimenti dei liquidi e puo’ aiutare il medico nella scelta del trattamento.

Lo scanner puo’ evitare la pratica dolorosa delle biopsie dell’osso, relativamente poco attendibili.

Professor Nandita deSouza, Professoressa del Institute of Cancer Research e del Royal Marsden Hospital: “La biopsia dell’osso è dolorosa per il paziente quindi praticarne molte non è una cosa alla quale ci si sottopone facilmente. Inoltre le biopsie sono limitate ad un’area circoscritta dell’osso, non si puo’ fare una biopsia generale dello scheletro. Una risonanza tanto sensibile che investe l’intero scheletro è veramente auspicabile”.

Secondo lo studio pubblicato dal “The journal Radiology” i pazienti possono essere esaminati nell’insieme dello scheletro prima e dopo il trattamento. Nell’ 86% dei casi i medici possono identificare correttamente come i pazienti rispondono ai trattamenti.

Scannerizzazioni cosi’ possono monitorare con cura il mieloma e far prendere per tempo le giuste decisioni terapeutiche.

Rodney Benjamin, paziente:
“Ricognizioni scanner regolari cosi’ oltre a esami periodici del sangue fanno avanzare mantenendo il presidio dei farmaci considerato assolutamente cruciale”.

I ricercatori del britannico Royal Marsden Hospital sottolineano che lo studio è ancora troppo piccolo e che bisognerebbe farne di nuovi per mettere a punto questa tecnologia.