ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dylan Farrow, le accuse di stupro a Woody Allen in una lettera

Lettura in corso:

Dylan Farrow, le accuse di stupro a Woody Allen in una lettera

Dimensioni di testo Aa Aa

La storia ha già fatto ripetutamente discutere in tutto il mondo, ma per la prima volta è lei direttamente a parlarne. Tramite una lettera al New York Times, nella quale Dylan Farrow, oggi ventottenne, racconta della presunta violenza sessuale subita dal patrigno, Woody Allen.

Il regista newyorchese non è mai stato messo ufficialmente sotto accusa per quanto affermato da quella che all’epoca dei fatti, il 1992, era una bambina di 7 anni. Ma fu uno degli elementi fondamentali nella sua causa di separazione con Mia Farrow.

La lettera arriva dopo un laconico tweet che Dylan ha postato in occasione dell’assegnazione del Golden Globe alla carriera al genitore adottivo. “È arrivata l’ora di prendere il gelato dal frigo e cambiare canale” aveva scritto.

“Qual è il vostro film preferito di Woody Allen?” inizia la missiva. “Prima di rispondere dovreste sapere che Quando avevo 7 anni il mio patrigno mi prese per mano, mi portò in un stanza, mi disse di stendermi e di giocare con il trenino di mio fratello. Poi abusò sessualmente di me, sussurandomi che ero una brava ragazza, che era il nostro segreto, promettendomi che
sarei andata con lui a Parigi e sarei stata una star nei suoi film’‘. Più avanti si legge che “ancora oggi mi dà fastidio vedere un trenino. Ho problemi a essere toccata da un uomo, Disordini alimentari e ho cominciato a ferirmi da sola”.