ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bombe di Boston, il procuratore autorizza la richiesta di pena di morte

Lettura in corso:

Bombe di Boston, il procuratore autorizza la richiesta di pena di morte

Dimensioni di testo Aa Aa

Dzhokkar Tsarnayev potrà essere condannato alla pena di morte. Lo ha stabilito il procuratore generale degli Stati Uniti, Eric Holder, scatenando subito il dibattito.

L’attentatore della maratona di Boston sarà processato nel Massachusetts, che non prevede nel suo statuto la pena capitale. L’ultima esecuzione risale al 1984. Ma il processo è federale, perché quello del 15 aprile 2013 è considerato un attacco alla nazione.

Nello Stato hanno già cominciato a dividersi tra chi ritiene che non sia giusto fderogare alle consuete norme e chi, invece, ritiene che la sua particolarità consenta di fare un’eccezione.

Il giovane di origine cecena sarà l’unico imputato, con 30 capi d’accusa, 17 dei quali prevedono la possibilità di una condanna a morte. Il fratello Tamerlan rimase ucciso in una sparatoria nel corso della caccia all’uomo che si scatenò dopo lo scoppio delle bombe. La data del processo non è stata fissata.