ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ginevra 2, Brahimi: "facciamo mezzo passo alla volta"

Lettura in corso:

Ginevra 2, Brahimi: "facciamo mezzo passo alla volta"

Dimensioni di testo Aa Aa

Tra due parti che non si parlano, Lakhdar Brahimi. Il compito del mediatore delle Nazioni Unite per la Siria, nel corso di “Ginevra 2” è apparso finora assai arduo. Lui ci proverà ancora, nei prossimi giorni, facendo da tramite fra delegazioni che gli si rivolgono senza interloquire tra di loro.

“La situazione – ha spiegato il diplomatico algerino – è difficile e molto, molto complicata. Ci stiamo muovendo non un passo alla volta, ma mezzo passo alla volta. Di conseguenza abbiamo deciso che domenica parleremo dei prigionieri”.

Tre anni di guerra civile non si cancellano con un colpo di spugna. Ci sono alcune questioni che, però, richiedono di essere trattate rapidamente.

“Homs – ha ricordato Louay Safi, portavoce del Consiglio nazionale siriano – è sotto assedio da oltre dieci mesi. Senza che cibo, medicine o qualsiasi altra forma di aiuto abbia potuto raggiungerla. Tra le questioni principali si è discusso, dunque, della necessità di assicurare un corridoio umanitario per porre fine alla carestia”.

I colloqui di pace non ferma i combattimenti nel territorio siriano. Delle immagini diffuse sabato mostrano un bombardamento avvenuto nella stessa giornata in un sobborgo di Damasco. Scene simili ad Aleppo. Quotidianità di un dramma costato già più di 130.000 vite.