ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sud Sudan, governo e ribelli firmano il cessate il fuoco

Lettura in corso:

Sud Sudan, governo e ribelli firmano il cessate il fuoco

Dimensioni di testo Aa Aa

Compiuto il primo passo per porre fine al focolaio di guerra civile che da oltre un mese devasta il Sud Sudan, Stato dell’Africa Centrale che non ha nemmeno tre anni di vita. Da metà dicembre sono stati già migliaia i morti e mezzo milione i profughi fuggiti dal Paese, secondo fonti delle Nazioni Unite.

Dopo lunghe trattative, avviate all’inizio del mese, il governo e i ribelli, guidati dall’ex vicepresidente Riek Machar, hanno firmato ad Addis Abeba, in Etiopia, il cessate il fuoco. Entro la serata di venerdì dovrà essere operativo.

L’intesa prevede anche la liberazione di undici detenuti vicini a Machar, arrestati durante i primi giorni di scontri.

Le trattative proseguiranno, alla ricerca di un accordo globale che metta fine del tutto alle ostilità.

La firma è stata salutata con favore anche dal ministro degli esteri italiano, Emma Bonino, che lo ha definito “uno sviluppo importante che favorirà l’accesso umanitario alle popolazioni civili vittime del
conflitto”.