ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: tre esplosioni in pochi minuti, almeno cinque morti e decine di feriti

Lettura in corso:

Egitto: tre esplosioni in pochi minuti, almeno cinque morti e decine di feriti

Dimensioni di testo Aa Aa

È stato di massima allerta in Egitto, dopo tre esplosioni che hanno scosso il Cairo: il dispositivo di sicurezza è stato rafforzato all’aeroporto internazionale e a protezione di alcune ambasciatre ed altri obiettivi sensibili.
La prima bomba è esplosa davanti al quartier generale della polizia, in pieno centro. Un’esplosione molto potente, che ha danneggiato anche alcuni palazzi vicini.
Almeno quattro i morti, e una settantina i feriti. Ad esplodere è stata un’autobomba, pare guidata da un kamikaze.

Poco dopo una seconda esplosione, vicino a una fermata della metropolitana nel quartiere di Dokki, dove almeno una persona è morta e otto sono rimaste ferite.

Terza esplosione, senza vittime, presso un commissariato nel distretto di Giza. Gli attentati sono stati rivendicati da un gruppo jihadista, Ansar Bait al Makdis, solitamente attivo nel Sinai.

E proprio la capacità di colpire anche il centro del Cairo è il primo messaggio che i responsabili hanno voluto mandare, secondo il corrispondente di euronews. Un messaggio, precisa, inviato “proprio alla vigilia dell’anniversario della rivoluzione del 25 gennaio, giorno a partire dal quale i Fratelli Musulmani, partito ormai messo al bando, hanno preannunciato una grande mobilitazione”.