ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Oml: disoccupati in aumento. Nel 2018 saranno 215 milioni

Lettura in corso:

Oml: disoccupati in aumento. Nel 2018 saranno 215 milioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Quest’anno il numero di disoccupati del pianeta ha superato la soglia dei 200 milioni, pari alla popolazione del Brasile. E la situazione non accennerà a migliorare nemmeno nel 2014.

Sono prospettive da incubo quelle rese note dall’Organizzazione internazionale del lavoro: le persone senza impiego sono aumentate di 5 milioni di unità rispetto al 2012, allargando la “voragine” aperta dalla crisi nel 2008.

“Al momento, nell’osservare che c‘è un grado di ripresa modesto nei tassi di crescita dell’economia globale, continuiamo a prevedere una crescita della disoccupazione globale”, spiega Guy Ryder, Direttore Generale dell’agenzia delle Nazioni Unite.

“La disoccupazione continuerà a crescere negli anni a venire, al tal punto che, per le nostre stime, nel 2018 ci saranno 215 milioni di disoccupati”, aggiunge.

Nei prossimi cinque anni, spiegano, saranno creati circa 40 milioni di posti di lavoro l’anno: non abbastanza, però, per accogliere una media di 42,6 milioni di lavoratori pronti ad affacciarsi sul mercato.

Insieme all’africa sub-sahariana e all’Europa, sono state le regioni asiatiche a registrare i maggiori peggioramenti.

Colpiti soprattutto i giovani. Il tasso di disoccupazione tra gli under-25 che è quasi tre volte quello degli adulti e in molte economie avanzate aumentano i cosiddetti “neet”: ragazzi che non lavorano, non studiano nè fanno apprendistato.