ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italia: intesa Renzi-Berlusconi su legge elettorale, si dimette presidente Pd

Lettura in corso:

Italia: intesa Renzi-Berlusconi su legge elettorale, si dimette presidente Pd

Dimensioni di testo Aa Aa

L’accordo di Matteo Renzi con Silvio Berlusconi sulla legge elettorale scuote il Partito Democratico. Il presidente Gianni Cuperlo si è dimesso, dopo il confronto con il segretario durante la riunione della Direzione che ha approvato l’intesa.

Per Renzi nel partito ormai non va più messo in discussione l’accordo con Berlusconi, condannato in via definitiva per frode fiscale, decaduto dal Senato e in attesa dell’udienza di affidamento ai servizi sociali del 10 aprile.

“Non capito con chi chi avrei dovuto parlare? con Dudù?”, ha detto Renzi. “Con chi avrei dovuto parlare se non con il personaggio politico che in questi 20 anni ha creato Forza Italia e anche ricreato Forza Italia, quindi le polemiche di questa assemblea sull’incontro con Berlusconi mi paiono strumentali”.

Gianni Cuperlo – che ha criticato la permanenza delle liste bloccate nell’accordo sulla legge elettorale – ha formalizzato le dimissioni con una lettera a Renzi nella quale l’ex Ds spiega di essere allarmato dalla concezione di un partito omologato e di volersi impegnare a rafforzare idee e valori di sinistra. Se viene esclusa la scissione, però il PD potrebbe spaccarsi sulla legge elettorale nel voto in parlamento.