ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tangentopoli turca: governo contro magistrati, rimossi 20 procuratori

Lettura in corso:

Tangentopoli turca: governo contro magistrati, rimossi 20 procuratori

Dimensioni di testo Aa Aa

In Turchia è scontro tra potere politico e magistratura sullo sfondo dello scandalo corruzione. L’esecutivo guidato da Recep Tayyp Erdogan ha trasferito venti procuratori generali, compreso quello di Istanbul, la città da dove è partita la tangentopoli che ha coinvolto alcuni ex ministri e i loro familiari.

Il governo inoltre ha presentato un disegno di legge per porre il Consiglio superiore della magistratura (Hsyk) sotto l’autorità del ministro della Giustizia.

L’opposizione accusa Erdogan di procedere a purghe massicce per insabbiare le inchieste che minacciano il suo esecutivo a poche settimane dalle amministrative del 30 marzo.

Il capo del governo, invece, parla di ‘‘tentativo di colpo di Stato’‘ che sarebbe pilotato dalla confraternita islamica Hizmet del suo ex-alleato Fetullah Gulen.

Le epurazioni seguono quelle dei pubblici ministeri e delle forze di polizia coinvolti nella maxi-inchiesta su un giro di tangenti milionarie che ha travolto magnati delle costruzioni, personaggi politici di primo piano e i figli di tre ministri, costretti poi alle dimissioni. I nuovi vertici delle forze dell’ordine si rifiutaterebbero di eseguire alcuni ordini di arresto presentati dai giudici del Dipartimento per la lotta al crimine organizzato.