ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama, riforma dell'intelligence: intercettazioni solo con il via libera della Corte

Lettura in corso:

Obama, riforma dell'intelligence: intercettazioni solo con il via libera della Corte

Dimensioni di testo Aa Aa

“Per le intercettazioni serve il via libera della Corte o reali motivi
di grande emergenza”: così il presidente Barack Obama ha presentato dal Dipartimento di Giustizia americano il suo atteso piano per la riforma dei programmi di sorveglianza della ‘‘National Security Agency’‘, dopo lo scandalo ‘‘Datagate’‘.

Il programma di sorveglianza si avvia, dunque, verso una fase di “transizione” per salvaguardare il diritto alla privacy dei cittadini. ‘‘Ma sia chiaro’‘, sottolinea a più riprese Obama, “le nostre agenzie di intelligence continueranno a raccogliere informazioni, anche circa le intenzioni dei governi in tutto il mondo, come fanno i servizi segreti di ogni altra nazione.”

Obama rassicura i partner internazionali e sottolinea quanto sia fondamentale il lavoro dell’intelligence che, dice, ‘‘ha difeso la sicurezza e la vita di molte persone”.