ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama: ''Più trasparenza nell'attività dell'intelligence''

Lettura in corso:

Obama: ''Più trasparenza nell'attività dell'intelligence''

Dimensioni di testo Aa Aa

“Trasparenza:“è questa la parola d’ordine di Barack Obama, la linea guida della riforma dell’attività di intelligence che il presidente degli Stati Uniti ha appena presentato nella sede del Dipartimento di Giustizia. Introdotti limiti al programma di sorveglianza e raccolta dati realizzato dalla ‘‘National Security Agency’‘ e dalle altre agenzie di spionaggio. La direttiva della Casa Bianca apre una fase definita di “transizione” per trovare un difficile equilibrio fra lotta a terrorismo e difesa della privacy.

‘‘Le riforme che propongo oggi dovrebbero dare ai cittadini americani maggior fiducia sulla tutela dei loro diritti, anche se la nostra intelligence e le nostre forze dell’ordine manterranno gli strumenti necessari per garantire la nostra sicurezza,” ha detto Barack Obama. Il presidente degli Stati Uniti ha, inoltre, annunciato la limitazione a casi eccezionali dello spionaggio dei leader dei Paesi alleati: ‘‘I nostri sforzi saranno efficaci solo se i cittadini di altri Paesi confideranno nel rispetto della privacy da parte degli Stati Uniti. I nostri alleati devono sapere che preferisco chiamare i leader stranieri al telefono, non spiare le loro telefonate.”

Lotta al terrorismo e al crimine, protezione delle truppe e degli alleati: esclusivamente per questi obiettivi le agenzie di intelligence utilizzeranno da ora in poi la raccolta di massa di dati.

Su Edward Snowden, la talpa del ‘‘Datagate’‘, Barack Obama ha scelto la strada del no comment dato che “c‘è una inchiesta in corso’‘. Salvo, poi, sottolineare che il modo con cui Snowden ha diffuso le informazioni in suo possesso ha creato spesso polemiche piuttosto che far luce.”