ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Moda, rigore ed estro artistico alle sfilate uomo di Parigi

Lettura in corso:

Moda, rigore ed estro artistico alle sfilate uomo di Parigi

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo Milano, la moda maschile per il prossimo inverno si sposta a Parigi, con le collezioni di Carven, Valentino e quella creata da Raf Simons insieme all’artista Sterling Ruby.

L’uomo di Carven gioca a fare il duro dei bassifondi, come suggerisce la scenografia allestita all’Academie des beaux arts, con tavoli da biliardo a rendere l’idea del covo.

Giacche corte e destrutturate, simili a cardigan, colori scuri, molto denim, camice senza colletto e scarpe dalla suola spessa sono alcuni degli elementi della collezione presentata dallo stilista Guillaume Henry: “Volevo dare l’idea di un gruppo di ragazzi. Non la chiamerei una banda perché suona troppo aggressivo. E’ più che altro un gruppo di amici che vogliono travestirsi da ragazzi cattivi, senza esagerare con l’aggressività. Mi sono lasciato ispirare dal genere poliziesco”.

La sontuosa cornice dell’hotel Salmon de Rothschild la dice lunga sull’uomo di Valentino: in cappotto lungo o giaccone sportivo con effetto patchwork, percorre a passo spedito il salone, mostrando con simulata indifferenza la qualità del taglio e dei tessuti.

Amici di lunga data, lo stilista belga Raf Simons e l’artista americano Sterling Ruby hanno messo insieme la loro creatività per firmare la collezione presentata in Place Vendome.

Una collezione molto concettuale, come ci si poteva aspettare. Look urbano e tagli precisi, ampia gamma di cappotti, parka, giacche indossate su pantaloni stretti. Non passano inosservate le scarpe, con suole altissime e colori vivaci. Alcuni capi sono ricoperti da schizzi di vernice arancio, blu e viola.