ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cina, iPhone in vendita sugli scaffali di China Mobile

Lettura in corso:

Cina, iPhone in vendita sugli scaffali di China Mobile

Dimensioni di testo Aa Aa

Per il lancio è sceso in campo persino Tim Cook, il successore di Steve Jobs, avvistato tra gli scaffali di China Mobile mentre autografava le sue creature.

Apple e il più grande operatore di telefonia del mondo, finalmente insieme, dopo 6 lunghi anni di negoziati.

Un accordo che potrebbe segnare la riscossa di Cupertino in un Paese dove la Mela è sempre più sotto pressione a causa della concorrenza di Samsung e della carica dei nuovi produttori low-cost.

“Ogni volta che Apple è implicata in un accordo del genere ci vuole tempo per far funzionare le cose, forse c‘è un eccesso di ottimismo sull’accordo. Ma di sicuro aiuterà. Non c‘è dubbio”, commenta Michael Clendenin di Redtech Advisors.

Il punto è che aiuterà Apple a vendere ancora più telefoni in Cina in un momento in cui l’azienda, a dir la verità, sta cominciando a perdere un po’ della sua attrattiva a livello globale in termini di capacità di vendere tanti telefoni. Per cui, nessun dubbio che sarà positivo”, aggiunge.

Uno scatto delle vendite pare assicurato vista la differenza tra il volume degli abbonamenti di China Mobile (ben 763 milioni) con quelli dei concorrenti China Telecom e China Unicom.

Questi ultimi offrivano già da tempo i prodotti Apple e, all’annuncio dell’accordo, hanno subito dato un taglio ai prezzi.

Sarà una guerra di sconti sui modelli con contratto, dicono gli analisti: anche se China Mobile prevede di vendere 12 milioni di iPhone nel 2014, gli utili potrebbero non impennarsi altrettanto.