ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria. Scontri ribelli-Al Qaeda. oltre 1000 morti in due settimane

Lettura in corso:

Siria. Scontri ribelli-Al Qaeda. oltre 1000 morti in due settimane

Dimensioni di testo Aa Aa

Non si fermano gli scontri in Siria, dove è caduto nel vuoto l’appello per uno stop alle violeneze in atto, lanciato dall’opposizione siriana e dal leader del Fronte al-Nusra, ramo di Al Qaeda.

L’ultimo bilancio parla di oltre 1000 morti causati dai combattimenti in corso da due settimane nel nord del Paese tra ribelli e gruppi jihadisti. A fornire questi dati è l’ong Osservatorio nazionale per i diritti umani. Tra le vittime ci sarebbero anche oltre 100 civili. Sarebbero stati giustiziati dallo Stato islamico dell’Iraq e del Levante (Isil) all’interno di un ospedale di Aleppo che i gruppi jihadisti hanno trasformato in una base militare. Altri, invece, hanno perso la vita durante sparatorie o in attentati.

Gli scontri sono scoppiati dopo che i ribelli hanno lanciato un’offensiva nel nord del Paese contro i loro alleati jihadisti di un tempo. Dopo circa 3 anni di guerra la situazione umanitaria in Siria e le condizioni dei rifugiati nei Paesi confinanti continuano a peggiorare. Per fronteggiare questa catastrofe secondo le Nazioni Unite servono almeno 7 miliardi di dollari.