ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Samaras, la Grecia all'altezza della Presidenza Ue

Lettura in corso:

Samaras, la Grecia all'altezza della Presidenza Ue

Dimensioni di testo Aa Aa

Crescita, occupazione, difesa della coesione sociale e del progetto europeo. Presentando a Strasburgo le priorità del semestre di presidenza greca il premier Antonis Samaras ha rinnovato la propria fede nei principi dell’Unione europea.

Da Samaras nessun accenno ai piani per la ristrutturazione del debito greco. Secondo alcuni il vero obiettivo di questa presidenza:“Sono state dette molte cose sul nostro paese, alcune positive altre negative. Posso dire solo una cosa: la Grecia ha mantenuto tutte le promesse, onorando gli impegni”.

La Grecia presiede l’Unione europea in un momento di transizione. A maggio si terranno le elezioni per il rinnovo del parlamento. Per Elmar Brok, il paese è all’altezza del ruolo:“Ho fiducia nella Grecia. Ho incontrato il primo ministro Samaras e il vice Venizelos e ho avuto l’impressione che hanno idee molto chiare. Alla Grecia, come a tutti gli altri paesi, va data una possibilità”.

Dello stesso parere anche la deputata tedesca Gabi Zimmer che però accusa Samaras e le istituzioni comunitarie di non voler guardare la realtà del paese: “Stanno tutti dicendo: ce l’abbiamo fatta, è stato un successo. Per la prima volta da molti anni abbiamo un avanzo di bilancio. Eppure nessuno parla della situazione sociale, dei lavoratori, dei precari e dei poveri”.

Per l’euroscettico Nigel Farage, la presidenza greca é la dimostrazione della scarsa credibilità di cui gode oggi l’Europa:“Un paese come la Grecia che si trova in condizioni disperate, in piu a causa della stupida decisione di essere entrato nell’euro, a capo della presidenza europea. Lo ammetto, non riesco a smettere di ridere”.

Oltre alle elezioni europee la Grecia si troverà a gestire dossier cruciali per l’Europa: dall’unione bancaria al rilancio della competitività.