ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: ancora code ai seggi per il referendum, plebiscito per Al-Sisi

Lettura in corso:

Egitto: ancora code ai seggi per il referendum, plebiscito per Al-Sisi

Dimensioni di testo Aa Aa

Almeno 11 morti e 250 arresti non sono il miglior viatico per la nuova Costituzione egiziana, ma l’affluenza nel secondo giorno di voto referendario non sembra deludere: ai seggi si notavano stamattina lunghe code come quelle di ieri, anche se le telecamere sono puntate sui controllatissimi seggi del Cairo, dove si è tra l’altro presentato anche il generale Al-Sisi, il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, salutato da un nutrito gruppo di supporter che vedono evidentemente di buon occhio la sua più che probabile candidatura alla Presidenza.

La consultazione referendaria di questi due giorni in effetti viene vista da molti come una sorta di plebiscito sul ruolo dell’esercito nella fragile democrazia egiziana: scontato il “sì” alla Costituzione, anche se i primi risultati semi-ufficiali dovrebbero aversi a partire da domani,resta da vedere quale sarà l’ampiezza della partecipazione popolare, una cifra da contrapporre al boicottaggio dei Fratelli Musulmani e alle violente proteste di questi giorni.

La confraternita sostiene il “suo” Presidente Morsi, esautorato dall’esercito nel giugno scorso, quando fu anche cancellata la Costituzione da lui voluta, in un clima già allora estremamente conflittuale.