ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

40 anni dopo 'Happy Days' rivive in un musical scritto con Fonzie

Lettura in corso:

40 anni dopo 'Happy Days' rivive in un musical scritto con Fonzie

Dimensioni di testo Aa Aa

Quarant’anni di giorni felici. Era il 15 gennaio del 1974: la serie americana prodotta dalla Abc faceva il suo debutto sul piccolo schermo. Da allora ‘Happy Days’, con Richie, Fonzie e compagnia, è una pietra miliare del genere “nostalgia portaci via”.

Ieri sera, a Londra, ha fatto il suo debutto il musical prodotto con la consulenza di Fonzie in persona, al secolo Henry Winkler:

“Adesso vive di vita nuova! Il cast è magnifico, dinamico. Ben Freeman assomiglia a Fonzie quasi più di me. È davvero bello” dice l’attore.

La fedeltà del musical alla serie originale che negli Anni Settanta mitizzava gli Anni Cinquanta è assicurata dal copione di Garry Marshall, autore del vero Happy Days.

La produttrice Amy Anzel spiega come l’iniziativa sia sostenuta da un finanziamento collettivo: 250.000 sterline, 300.000 euro circa. “Sapevamo che ci sono fan di Happy Days in tutto il mondo che avrebbero voluto contribuire a questo musical. E se lo spettacolo andrà bene anche loro guadagneranno” dice.

Il pubblico italiano potè sprofondare nei pomeriggi spensierati di quella Milwaukee tutta jukebox e incontri al bar a partire dal 1977. Ora potrete riascoltare la musica: “il week end arriva / salto in sella alla mia moto / pronto a correre da te”. E si conceda la libertà al traduttore.