ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rifiuti di plastica, dal riciclo occupazione e tutela dell'ambiente

Lettura in corso:

Rifiuti di plastica, dal riciclo occupazione e tutela dell'ambiente

Dimensioni di testo Aa Aa

Incrementare il fatturato dell’Unione europea di 42 miliardi di euro vietando lo smaltimento dei sacchetti di plastica. Per il Parlamento europeo la ripresa economica passa anche dalla tutela dell’ambiente.
L’aula di Strasburgo ha votato in plenaria una risoluzione che mira a ridurre entro il 2020 la quantità di rifiuti plastici nelle discariche dei 28 paesi membri.

Un invito al riciclo a tutto campo, quello che arriva dagli eurodeputati, e che punta allo sviluppo di un’economia circolare.

Alla Commissione europea la richiesta di rivedere la legislazione comunitaria introducendo l’obbligo di separazione dei rifiuti e la formulazione di regolamenti specifici sui rifiuti plastici. Come spiega Ariadna Rodrigo di Friends of Hearth
Europe:“La Commissione europea è attualmente impegnata nella revisione della politica sui rifiuti.
Che comprende tre direttive: quella sulle discariche, quella sugli imballaggi e poi la direttiva quadro sui rifiuti. E’ importante che la risoluzione arrivi proprio ora. Il fatto che si punti molto sul rispetto dell’ambiente è un segnale forte per la Commissione”.

Seconda soltanto alla Cina nella produzione di rifiuti plastici, l’Europa sembra arretrare in quanto a sviluppo della propria industria del riciclo. Un settore in crescita secondo Strasburgo, da cui potrebbero arrivare entro il 2020 400.000 nuovi posti di lavoro