ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Hollande: relazione segreta, "momenti dolorosi, non rispondo ora"

Lettura in corso:

Hollande: relazione segreta, "momenti dolorosi, non rispondo ora"

Dimensioni di testo Aa Aa

“Ognuno può attraversare delle prove nella propria vita personale, dei momenti dolorosi. Ma io ho un principio: i fatti privati si trattano in privato, nell’intimità di ciascuno. Non è questo il momento per rispondere a questa domanda”. Così il presidente francese Francois Hollande ha reagito alla domanda di un giornalista sulla presunta relazione con l’attrice Julie Gayet.

Alla conferenza stampa per lo scambio di auguri per il nuovo anno gli è stato chiesto se dopo la pubblicazione delle foto delle sue uscite notturne la sua compagna Valerie Trierweiler resta “première dame” di Francia. Hollande ha aggiunto che risponderà alla domanda prima della visita negli Stati Uniti prevista a febbraio.

Nel suo discorso Hollande ha affrontato innanzitutto i temi economici, poi quelli europei e l’impegno della Francia in Mali e in Repubblica Centrafricana.
“La Francia ha perso la sua forza economica, non abbiamo ancora vinto la battaglia per l’occupazione, il problema principale è la produzione”, ha detto il presidente francese.

Hollande ha spiegato che sarà alleggerito il costo del lavoro, attraverso il cosiddetto “patto di responsabilità” con le imprese: “Entro il 2017 le imprese e il lavoratori indipendenti saranno esonerati dal versamento dei contributi familiari”. Un alleggerimento fiscale da 30 miliardi di euro. Come contropartita le imprese dovranno realizzare degli obiettivi precisi per l’assunzione di personale, definiti a livello nazionale. I lavori del “patto di responsabilità” governo-imprese si concluderanno in primavera con una conferenza sociale.

Il capo dell’Eliseo ha inoltre stimato in 50 miliardi di euro i risparmi che lo Stato dovrebbe realizzare tra il 2015 e il 2017 attraverso la riduzione della spesa pubblica.