ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'ultimo omaggio pubblico a Sharon

Lettura in corso:

L'ultimo omaggio pubblico a Sharon

Dimensioni di testo Aa Aa

Alla presenza dei familiari e di esponenti politici di diversi Paesi, si è tenuta stamani alla Knesset la cerimonia funebre dell’ex premier Sharon.
Per l’Italia era presente il viceministro degli esteri, Marta Dassù.
Dopo la lettura della preghiera ebraica per i morti, la figura di Sharon è stata evocata dal premier Benyamin Netanyuahu .

“Arik capì che per la nostra esistenza e la nostra sicurezza, dovevamo essere inflessibili, restare fermi sui nostri principi, Israele continuerà a combattere il terrorismo in tutela della sua sicurezza. Agiremo per evitare in ogni modo che l’Iran si doti dell’arma nucleare”.

Tra i presenti, anche l’ex premier britannico Tony Blair.

Joe Biden, vicepresidente americano:

“Prese decisioni, non semplici, che gli valsero anche recriminazioni e anche condanna.
Dal mio punto di vista, era un uomo complesso, ma penso sia importante capirlo più a fondo.
La storia giudicherà, ha vissuto in tempi difficili, in una zona molto complessa”.

Prima della sepoltura nel ranch di famiglia nel Neghev, il modesto corteo funebre ha fatto un’ultima tappa a Latrun, dove nel 1948 Sharon venne gravemente ferito.