ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Iraq "accoglie" Ban Ki Moon con 4 autobombe. Decine i morti

Lettura in corso:

L'Iraq "accoglie" Ban Ki Moon con 4 autobombe. Decine i morti

Dimensioni di testo Aa Aa

Una nuova giornata di sangue in Iraq nel giorno in cui il segretario generale dell’Onu Ban Ki Moon è a Baghdad per incontri con il premier al Maliki. Ben 4 autobombe nel paese hanno ucciso almeno 25 persone.

Poco più che di circostanza le dichiarazioni di Ban Ki moon che ha auspicato la soluzione e lo sradicamento del terrorismo.

Ban Ki Moon ha però anche dovuto digerire un netto rifiuto da parte del governo iracheno al suo appello per una
sospensione delle esecuzioni capitali nel paese.

Le autorità di Baghdad affermano di non avere altra scelta di fronte alla violenza politica che scuote il Paese, con ripetuti attentati e, nelle ultime due settimane, un’offensiva dei miliziani qaedisti dello Stato islamico dell’Iraq e del Levante nella provincia occidentale di Al Anbar.

La giornata è stata luttuosa e le bombe sono forse una rappresaglia a quanto accaduto domenica quando un gruppo di insorti jihadisti ha assaltato un convoglio militare e l’esercito ha risposto mitragliando dall’alto con un elicottero. Almen 14 i morti. Questo mentre gli insorti controllano roccaforti strategiche come Fallujah ad ovest della capitale.