ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Aquila. Cialente lascia

Lettura in corso:

L'Aquila. Cialente lascia

Dimensioni di testo Aa Aa

Si è dimesso Massimo Cialente.

L’ormai ex sindaco dell’Aquila ha lasciato l’incarico, ha detto, per il clima di veleni che si respira oggi nella città colpita dal terremoto del 2009.

Mercoledì una nuova inchiesta della Procura, per presunte tangenti sugli appalti della ricostruzione aveva, per la prima volta, toccato anche il Comune, con 4 arresti domiciliari e altrettanti avvisi di
garanzia, uno dei quali al vice sindaco, Roberto Riga, che poi
si è dimesso.

Un giudice l’aveva vietata, ma un altro l’ha autorizzata con un diverso percorso, così, a Bilbao, nei Paesi baschi spagnoli, si è potuta svolgere la manifestazione a sostegno dei detenuti dell’Eta. Al corteo hanno partecipato migliaia di persone, per chiedere condizioni carcerarie meno dure per i detenuti accusati di terrorismo separatista.

È stato uno dei grandi protagonisti del teatro italiano.
Arnoldo Foà è morto pochi giorni prima del suo novantottesimo compleanno. Nella sua lunga carriera, cominciata negli anni trenta, fu diretto da tutti i più grandi registi, da Visconti, a Strehler a Ronconi. Nel cinema lavorò con Germi, Scola, Orson Wells. Fu anche interprete di storici sceneggiati storici della televisione italiana, dall’Isola del tesoro, alla Freccia nera al Giornalino di Gianburrasca.