ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il gruppo "Amici della Siria": i ribelli non disertino Ginevra 2

Lettura in corso:

Il gruppo "Amici della Siria": i ribelli non disertino Ginevra 2

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli undici paesi che formano il gruppo degli “amici della Siria” hanno chiesto all’opposizione siriana di non disertare la conferenza di pace che si terrà a partire dal 22 gennaio a Ginevra.

La condanna del regime di Assad, espressa in modo unanime, è considerata rassicurante dalla Coalizione nazionale siriana, che al momento però non scioglie le riserve.

Parlando a nome dei suoi omologhi riuniti a Parigi, il ministro degli Esteri francese Laurent Fabius ha ribadito che “l’unica soluzione al conflitto siriano è una soluzione di tipo politico. E non c‘è alcun modo di favorirla – ha precisato – se la conferenza di Ginevra 2 non avrà luogo”.

Nell’attesa di conoscere la decisione delle forze ribelli siriane, il ministro degli Esteri italiano, Emma Bonino, ha insistito affinché l’emergenza umanitaria non sia trascurata.

Il corrispondente da Parigi, Giovanni Magi: “I tempi della diplomazia sono lunghi, ma la drammatica situazione umanitaria richiederebbe interventi immediati, sia all’interno della Siria, sia in quei campi profughi che ricevono centinaia di migliaia di rifugiati”.