ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: la quenelle costa cara a Dieudonné, tribunale Orleans conferma il no agli spettacoli

Lettura in corso:

Francia: la quenelle costa cara a Dieudonné, tribunale Orleans conferma il no agli spettacoli

Dimensioni di testo Aa Aa

Dieudonné deve rinunciare alla “quenelle”. Il tribunale amministrativo di Orleans ha confermato il divieto di rappresentazione degli spettacoli del comico francese, accusato di antisemitismo, per quello che viene definito “un grave rischio di attentato alla dignità umana”.

Si tratta del terzo round della guerra giudiziaria che segue una decisione simile del Consiglio di Stato.

“È finito il tempo dell’impunità su questo genere di argomento – ha detto il ministro dell’Interno, Manuel Valls – Il governo è molto determinato”.

“Oggi si parla di grave attentato all’ordine pubblico – replica l’avvocato del comico, Jacques Verdier – Ma è chiaro che si usano due pesi e due misure. E, attraverso questo metodo, cercano di distruggere un uomo”.

La decisione del Consiglio di Stato crea un precedente giuridico per i vari tribunali nazionali.
Dieudonné critica apertamente Israele e nel 2004 si candidò alle elezioni europee in un partito filo-palestinese. In molti giudicano la quenelle un saluto nazista inverso, l’attore ha dichiarato di essere anti-sionista, ma non è anti-semita.