ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vite animate

Lettura in corso:

Vite animate

Dimensioni di testo Aa Aa

Nuno Prudêncio, euronews: “Come nasce il personaggio di un film di animazione? E come creare effetti speciali? Stiamo per fare visita a una scuola molto speciale”.

The Animation Workshop è una scuola che fin dall’inizio incoraggia gli studenti a lasciare libero corso alla loro creatività. Situata a Viborg, nel nord della Danimarca, offre un ambiente informale e consente la scelta tra diverse specializzazioni: Disegno classico, documentari di animazione, animazione dei personaggi. David segue i corsi di computer grafica.

David Crisp: “E’ da quando ero piccolo che disegno vignette, mi è sempre piaciuto disegnare. Non credevo che avrei potuto farne una professione. E’ un mondo affascinante e ogni giorno è una meraviglia anche solo vedere tutta questa gente al lavoro.

“Ora stiamo lavorando a un film… parla di uno studente di medicina che cerca qualcuno con cui condividere l’affitto e le spese. Ormai disperato, pubblica un annuncio online: ‘Cercasi coinquilino, vivo o morto’. E gli si presenta uno zombie”.

Stefan frequenta le stesse lezioni di David e ci parla dei vantaggi del corso sugli effetti visivi VFX, sostenuto dal programma Media dell’Unione Europea (che da quest’anno farà parte del programma Creative Europe).

Stefan Bjornfort Bernscherer: “Ora so come passare da una fase di produzione all’altra, utilizzando programmi diversi. Posso usare Maya, Houdini, V-Ray… e la lista continua. Si diventa un uomo orchestra. Sono in grado di seguire un progetto dalla fase iniziale al suo completamento”.

Ma in questo complesso non si svolgono soltanto corsi di formazione e laboratori. Accanto alla scuola, sorge uno spazio destinato ai professionisti.

Svend Rothmann Bonde, Norlum: “In questo edificio si sono installate diverse nuove aziende di produzione, aperte da ex studenti e insegnanti. Alcune realizzano spot pubblicitari, altre film, o cortometraggi, programmi tv e giochi informatici. Noi stiamo lavorando a un film basato su un racconto popolare irlandese”.

A fare la differenza, è la capacità di raccontare una storia.

Morten Thorning, Direttore di The Animation Workshop: “Molta gente andrà a vedere un brutto film americano – e quando dico brutto intendo dire vuoto – e lo farà soltanto perché è ben confezionato. Il nostro obiettivo è diffondere gli stessi livelli qualitativi perché sono convinto che in Europa sappiamo raccontare le storie molto meglio.

“Credo che nei prossimi dieci anni, l’animazione subirà un’evoluzione: anziché essere limitata all’intrattenimento, diventerà un fattore chiave nella comunicazione. Sarà utilizzata soprattutto quando si vogliono spiegare cose difficili da capire”.

David Crisp: “Abbiamo bravissimi insegnanti che vengono da Disney, Pixar, Dreamworks. E questa formazione consente agli studenti di effettuare internship in queste società, per acquisire un’esperienza professionale”.

Morten Thorning: “Siamo sempre in contatto con le aziende, ci confrontiamo con i professionisti del settore sulle loro aspettative per il futuro, e facciamo in modo di confezionare i corsi anche sulla base di queste aspettative, in modo che rispondano alle esigenze delle imprese”.

Nuno Prudêncio, euronews: “Generation Y ha raccontato storie sul mondo del lavoro. Anno nuovo, argomenti nuovi… Seguiteci per vedere che cosa fanno i giovani nell’ambito della cultura”.