ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Class action contro Facebook, accusata di monitorare messaggi privati


società

Class action contro Facebook, accusata di monitorare messaggi privati

Prima brutta notizia dell’anno per Facebook. Il social network dovrà difendersi da una class action in cui è accusato di monitorare i messaggi privati degli utenti per vendere dati a scopi pubblicitari.

La causa è partita da Matthew Campbell dell’Arizona e da Michael Hurley dell’Oregon, a nome degli utilizzatori americani che hanno inviato link nei propri messaggi.

Facebook afferma che la querela è senza fondamento e si dice pronta a difendersi in tutte le sedi competenti. Nel mese di giugno, una vertenza simile era stata sollevata nei confronti di Google, accusata di rilevare a fini pubblicitari i contenuti delle email.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

traduzione automatica

Prossimo Articolo

società

Chrysler: il sogno americano di Fiat