ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Putin: lotta senza quartiere fino all'annientamento del terrorismo

Lettura in corso:

Putin: lotta senza quartiere fino all'annientamento del terrorismo

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli attentati di Volgograd sono stati al centro del discorso di fine anno di Vladimir Putin, che ha dichiarato guerra al terrorismo. La Russia “continuerà a lottare con ardore e fermezza contro i terroristi fino al loro completo annientamento” ha detto il presidente russo, mentre tutto l’apparato di sicurezza dello stato è mobilitato: “Sono a favore di queste misure di controllo – dice una moscovita – perché noi cittadini abbiamo bisogno di sicurezza. Però anche così ci si può sentire poco protetti e in pericolo”.

Per il governo russo fra le priorità c‘è la garanzia di uno svolgimento senza problemi dei Giochi olimpici invernali di Sotchi, che, al di là dei risvolti sportivi, assumono anche il ruolo di vetrina per il paese, come sempre avviene ovunque:

“Generalmente i nostri servizi segreti lavorano come si deve – commenta un uomo – Ma questo tipo di eventi è difficile da prevedere perché può accadere in ogni paese, anche in quelli meglio preparati. In fin dei conti i nostri servizi acquistano sempre più esperienza e dunque penso che durante i Giochi olimpici non accadrà nulla”.

Oltre a cristallizzare la contestazione sociale, come è avvenuto negli ultimi mesi, le Olimpiadi attirano anche i potenziali terroristi.

Ma non è detto che scelgano questo, che è il bersaglio più ovvio, da qui la fibrillazione delle forze di sicurezza in tutto il paese.