ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libero Padre Georges Vandenbeusch, il sacerdote francese rapito in Nigeria

Lettura in corso:

Libero Padre Georges Vandenbeusch, il sacerdote francese rapito in Nigeria

Dimensioni di testo Aa Aa

Padre Georges Vandenbeusch, il sacerdote francese rapito a novembre nel nord del Camerun, è libero. Mercoledì all’alba il religioso arriverà a Parigi dove, ad attenderlo sulla pista
dell’aeroporto militare di Villacoublay, ci sarà anche il presidente francese François Hollande.

Il sacerdote ha raccontato così il suo stato d’animo durante la detenzione: “Una noia terribile, tristezza e collera perché io sono molto legato alla parrocchia nella quale ero curato e poi, per grazia divina, pian piano un po’ di pace. Mi dicevo ed ero abbastanza certo che in molti mi pensavano e pregavano perché tutto andasse bene”.

Il religioso, 42 anni, che viveva in Camerun dal 2011, era stato sequestrato nella notte fra il 13 e il 14 novembre nella città di Koza,e poi condotto in Nigeria da esponenti della setta islamista Boko Haram. Ancora non si conoscono i dettagli della liberazione. Grande
gioia è stata espressa dal Vaticano.