ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La vita di Michael Schumacher appesa a un filo

Lettura in corso:

La vita di Michael Schumacher appesa a un filo

Dimensioni di testo Aa Aa

Michael Schumacher resta in condizioni gravissime. Il sette volte campione del mondo di F1 da ieri è ricoverato nell’ospedale di Grenoble dopo la caduta avvenuta mentre sciava fuoripista a Méribel, sulle Alpi francesi. L’ex pilota è stato sottoposto a un intervento di neurochirurgia, i cui esiti si sono rivelati più complicati del previsto.

“L’abbiamo operato d’urgenza – ha spiegato in conferenza stampa il professore Stéphan Chabardès, neurochirurgo – per ridurre gli ematomi intracranici. La TAC, eseguita nel post-operatorio, ha mostrato sicuramente una riduzione degli ematomi intracranici ma anche, purtroppo, lesioni emorragiche bilaterali diffuse”.

La caduta, avvenuta a forte velocità, è stata violentissima e il casco insufficiente a proteggerlo. Al capezzale dell’ex pilota, la moglie Corinne, i due figli Gina Maria e Mick. Quest’ultimo era con il padre al momento dell’incidente.

A Grenoble sono giunti anche Jean Todt, patron della Federazione autonomistica internazionale e direttore generale della Ferrari quando Schumacher correva con la rossa, e Ross Brawn, direttore tecnico di Schumi con Benetton, Ferrari e Mercedes.