ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Pakistan: esplosivo su percorso verso tribunale, rinviato processo Musharraf


Pakistan

Pakistan: esplosivo su percorso verso tribunale, rinviato processo Musharraf

A Islamabad riviato per motivi di sicurezza al primo gennaio l’inizio del processo contro Pervez Musharraf.

L’ex presidente pakistano, agli arresti domiciliari, doveva comparire di fronte ai giudici del tribunale speciale per rispondere dell’accusa di tradimento e di complicità nell’assassinio dell’ex premier Benazir Bhutto. Ma la polizia ha ritrovato una bomba sulla strada che avrebbe dovuto percorrere il convoglio con a bordo l’ex generale. Musharraf, quindi, non è comparso in aula.

Il tribunale di Islamabad lo accusa anche di aver abrogato la Costituzione quando era al potere. Ma per la difesa, l’ex capo dello Stato, oggi 70enne, deve essere giudicato da un tribunale militare, poiché era un generale dell’esercito.

Musharraf, che era rientrato in Pakistan per tentare una avventura elettorale rivelatasi un insuccesso, la scorsa settimana aveva chiesto perdono in un’intervista televisiva, sostenendo di non aver mai agito in malafede. Rivolgendosi ai talebani, ha chiesto loro di mettere fine alle violenze e di rinunciare al terrorismo.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Egitto, dopo l'attentato a Mansura, posta fuorilegge la Fratellanza musulmana