ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Portogallo, la Corte Costituzionale boccia il taglio delle pensioni

Lettura in corso:

Portogallo, la Corte Costituzionale boccia il taglio delle pensioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Duro colpo in Portallo per il contestato piano di rigore imposto dal governo conservatore. La Corte Costituzionale ha infatti respinto una delle misure chiave del bilancio di austerità del prossimo anno: ovvero i tagli delle pensioni dei lavoratori pubblici.

Secondo i giudici il taglio di quasi il 10% delle pensioni superiori a 600 euro al mese era incostituzionale. Il verdetto, molto atteso dai mercati, arriva dopo che Lisbona ha superato l’esame della Troika (Unione Europea, Banca Centrale Europea e Fondo Monetario Internazionale) sull’attuazione del programma di rientro per il prestito di 78 miliardi concesso nel 2014.

I tagli avevano provocato accese contestazioni da parte dell’opposizione e dei sindacati, e fatto scendere in strada migliaia di portoghesi. Ora l’esecutivo dovrà trovare risposte alternative, mentre secondo l’FMI al Portogallo serviranno almeno altri dieci anni prima di risolvere tutti i problemi strutturali ed uscire definitivamente dalla grave crisi economica in corso.