ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina. Yanukovich:accordo con Mosca non è in contrasto con UE

Lettura in corso:

Ucraina. Yanukovich:accordo con Mosca non è in contrasto con UE

Dimensioni di testo Aa Aa

Nessuna tregua in Ucraina. Il presidente Viktor Yanukovich torna a difendere l’intesa raggiunta con Mosca e ribadisce che si tratta di accordi economici che non sono in contraddizione con i progetti di integrazione europea di Kiev.

“E ‘molto importante che gli altri paesi non interferiscano nelle nostre questioni interne, ha dichiarato Yanukovich. Non devono assolutamente pensare di essere padroni in casa nostra, nè qui su questa piazza nè in altri posti del paese.”

Prosegue dunque il braccio di ferro tra Yanukovich, che difende le decisioni prese, e i manifestanti pro-Unione Europea che insistono nel chiedere le sue dimissioni.

“Nessuno sa cosa potrà accadere, dice una manifestante, la gente che si ritrova qui a piazza Maidan per il raduno non ha intenzione di aspettare fino al 2015, quando si terranno le elezioni per eleggere il nuovo Presidente. Non ha senso aspettare! Per che cosa? Per passare il 2014 e metà del 2015 in un simile orrore?”

“Non so dire esattamente se il Presidente ci ascolta o no, fa saper eun altro manifestante. Ho come l’impressione che, anche se ci si sentisse non riesca a capire quello che noi chiediamo. Il suo comportamento non lascia dubbi: ci fa capire che vive in un suo mondo, fatto di illusioni. Questa è la mia impressione.”

Mentre le proteste non si fermano, Yanukovich ringrazia la Russia per gli aiuti e lo sconto sul gas e fa sapere che, se la sua popolarità sarà bassa, non si ricandiderà. Ma di lasciare ora la poltrona non se ne parla. E la partita con Bruxelles resta tesa.