ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Putin grazia l'ex magnate Khodorkovsky. Un modo per rilanciare "Sochi 2014"?

Lettura in corso:

Putin grazia l'ex magnate Khodorkovsky. Un modo per rilanciare "Sochi 2014"?

Dimensioni di testo Aa Aa

Colpo di scena in Russia. Il presidente Vladimir Putin si è detto pronto a concedere presto la grazia all’ex oligarca Mikhail Khodorkovsky. Tutto questo dopo una richiesta presentata proprio dall’ex magnate della Yukos, una delle più importanti compagnie petrolifere del mondo, unica “rivale” di Gazprom. Le parole del leader del Cremlino hanno lasciato però di stucco gli stessi avvocati di Khodorkovsky.

“Tutto questo sta capitando, dice un avvocato della Yukos, alla vigilia delle Olimpiadi invernali e, probabilmente, anche questo ha giocato un ruolo importante. Molti leader si rifiutano di venire nel nostro paese e la mossa di Putin renderà la situazione nel paese più morbida.”

Arrestato nel 2003, e poi condannato nel 2005 per frode fiscale, il suo processo divise l’opinione pubblica, non solo gli analisti ma anche i cittadini.

“Si certo, è una bella notizia, dice una signora Putin è stato costretto fare questo. Doveva, altrimenti le Olimpiadi di Sochi di febbraio saranno un fallimento.”

“Deve rimanere in carcere, fa notare un giovane russo. Stava derubando la Russia ed è per questo che dovrebbe stare in priogione carcere.

Khodorkovsky fu spedito in Siberia ai lavori forzati, ma la sua storia è diventata un simbolo della gestione del potere da parte di Vladimir Putin.