ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Minacce in coda al Danubio


science

Minacce in coda al Danubio

In partnership con

Il 98% della fauna acquatica europea vive presso il delta del Danubio e molte sono le specie che sopravvivono solo qui. Vi inotre albergano circa 330 specie di uccelli con diversi tipi di colonie: aironi, rematori, pellicani, cormorani, sterna comune, allodole etc.
I pesci sono rappresentati da 136 specie, la maggior parte di loro sono pesci di acqua dolce, e gli altri migrano dal Mar Nero in primavera.

VIOREL CUZIC, ORNITOLOGO:
“Il pellicano è il simbolo del Delta del Danubio, ne abbiamo piu’ di 3500. Vengono qui a nidificare, nella laguna e nelle zone acquitrinose. Sono i luoghi ideali per allevare la prole. Sono aree in cui non vengono disturbati soprattutto dagli uomini che per loro sono il problema maggiore”.

Inquinamento, cementificazione, industrializzazione, agricoltura, allevamento e insediamenti umani intaccano il fragile equilibrio del Delta. Ma ci sono anche rischi piu’ diretti come l’introduzione di specie esotiche che diventano una minaccia per quelle stanziali.

Gli storioni sono qui da 250 millioni di anni e rappresentano una delle specie che ha vissuto piu’ a lungo. Adesso sono minacciati dalla pesca intensiva.

LAURA HARALAMBIE, ESPERTO DI FAUNA ITTICA:
“Tutte le specie di storione sono in pericolo per via della pesca che pure sarebbe ufficialmente proibita dal 2006. Nonostante la protezione delle assciazioni si continua a pescare”.

La nostra scelta

Prossimo Articolo

science

Il padre di tutti i DNA