ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bruxelles: manifestazioni in piazza contro l'austerità, blindato il "quartiere" europeo

Lettura in corso:

Bruxelles: manifestazioni in piazza contro l'austerità, blindato il "quartiere" europeo

Dimensioni di testo Aa Aa

Dalle 2000 alle 3000 persone hanno manifestato a Bruxelles contro le misure di austerità messe in campo dai governi europei, i cui leader sono riuniti nella capitale belga.

I dimostranti hanno tentato di bloccare le vie d’accesso all’area in cui hanno sede le istituzioni comunitarie. Quattordici persone sono state fermate.

“Se non lotteremo andremo verso il modello tedesco, ovvero quello dove i giovani possono contare solo sui cosiddetti mini-job. Questo significherà precarietà costante”, dice uno studente.

A coordinare i manifestanti, per la maggior parte belgi, l’“alleanza D19-20”, che prende il nome simbolicamente dalla due giorni del summit europeo in corso. Riunisce sindacati, ONG e associazioni di lavoratori.

“Ciò che vediamo nei Paesi soffocati dalle misure di austerità, in Grecia, Portogallo e Spagna, è che debito e deficit aumentano, e con essi disoccupazione e suicidi”, dice un sindacalista.

In piazza anche agricoltori e allevatori, per dire no ai negoziati per un’area di libero scambio commerciale fra Stati Uniti e Unione Europea.

Il timore, dice uno dei manifestanti, è che diminuisca il consumo interno di prodotti tipici di qualità, e “arrivi carne con ormoni e antibiotici”.

La corrispondente di Euronews a Bruxelles, Margherita Sforza, sottolinea come “nonostante le promesse dei leader europei di rilanciare crescita e occupazione, per molti cittadini l’Europa e le istituzioni europee rimangano solo sinonimo di austerità”.