ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aiuto, la UE mi ruba i diritti!

Lettura in corso:

Aiuto, la UE mi ruba i diritti!

Dimensioni di testo Aa Aa

Iniziativa di basso profilo per i Beatles timorosi della nuova legge europea sul diritto d’autore. Gli interpreti lanciano infatti un album con 59 brani per evitare di perdere il copyright sugli inediti del 1963. Fra il materiale mai sentito ci sono registrazioni alla Bbc e versioni alternative di ‘She Loves You’ e ‘A Taste of Honey’. Dopo l’introduzione della nuova legge sul copyright in Europa tutti stanno cercando di non perdere profitti.

GENNARO CASTALDO, BRITISH RECORDING INDUSTRY:“Credo che la ragione per la quale si passa dai 50 ai 70 di copyright è dettata dal desiderio di coprire tutta la vita di un artista e in effetti si puo’ durare di piu’, si vive di piu’. I precedenti 50 anni sono diventati effettivamente pochi rispetto alle aspettative di vita attuali”.

La Ue ha esteso i termini del diritto d’autore da 50 a 70 anni. Le opere pero’ non possono beneficiarne se non sono state pubblicate prima della scadenza dei 50 anni. Quindi tutto il materiale inedito è a rischio.

GENNARO CASTALDO: “ Sarà interessante vedere quanta gente riuscirà a scaricare queste musiche. Non saranno in tanti e inoltre non si parla di una registrazione di spicco anche se i collezionisti ne saranno contenti. Intanto l’obiettivo è quello di estendere il copyright oltre a proteggerlo per altri 20 anni e cosi’ questa musica potrà essere usata solo in modo appropriato e non per operazioni televisive o quant’altro che non renda giustizia ai diritti”.

Il nuovo ‘Beatles Bootleg Recordings 1963’ viene pubblicato dalla Apple Records, loro storica etichetta discografica. I 59 rari brani dei Beatles dovrebbero essere già su iTunes e saranno protette fino al 2033. Lunga vita ai Beatles.