ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: firmato accordo gas, piazza accusa Yanukovich

Lettura in corso:

Ucraina: firmato accordo gas, piazza accusa Yanukovich

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Ucraina ottiene dalla Russia un forte sconto sul prezzo del gas, e in più un consistente finanziamento: Mosca compera titoli di Stato ucraini per undici miliardi di euro.
È un accordo ancora poco chiaro nei dettagli, ma che al momento non ha gli aspetti più preoccupanti per l’Europa, quelli dell’Unione doganale. Però, sottolinea un analista, un simile acquisto di titoli di Stato si traduce in controllo politico da parte dell’ingombrante vicino.

“Con questo accordo la Russia diviene il principale creditore internazionale dell’Ucraina, con tutte le conseguenze del caso. Per definizione stiamo perdendo la nostra sovranità e stiamo diventando una specie di Paese altamente indebitato con tutte le conseguenze politiche, ma altamente indebitato verso un solo creditore, la Russia”.

E in piazza, dove migliaia di persone continuano a manifestare per un avvicinamento all’Europa invece che a Mosca, è Vitali Klitschko, uno dei leader dell’opposizione, ad accusare il Presidente Yanukovich di aver svenduto gli interessi del Paese.

“C‘è da sperare che non sia stato fatto cedendo in cambio le nostre strutture strategiche nazionali, questo avrebbe conseguenze negative in termini di dipendenza dal nostro vicino orientale”.

Per l’Unione europea è stato il Commissario all’allargamento, stefan Füle, a salutare invece con favore l’accordo russo-ucraino: a condizione, ha detto, che non contraddica gli impegni di Kiev con l’Europa. E al momento sembra che non sia questo il caso.