ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Liga, UE apre inchiesta su sette club: "Hanno ricevuto aiuti di stato illegali"

Lettura in corso:

Liga, UE apre inchiesta su sette club: "Hanno ricevuto aiuti di stato illegali"

Dimensioni di testo Aa Aa

Il campionato di calcio spagnolo finisce nel mirino della Commissione Europea. Bruxelles ha annunciato l’apertura di un’inchiesta su sette club della Liga, tra cui Real Madrid e Barcellona. L’accusa è quella di avere ricevuto aiuti di Stato illegali.

Quattro di queste società – Real Madrid, Barcellona, Athletic Bilbao e Osasuna – sono state esentate dal governo spagnolo dalla misura che obbligava i club a trasformarsi in società per azioni. A tutt’oggi sono enti senza fini di lucro che godono di significativi privilegi fiscali.

“I club di calcio professionistici dovrebbero finanziare costi e investimenti con una sana gestione finanziaria e non a spese dei contribuenti – ha detto il Commisario europeo per la concorrenza Joaquin Almunia -. La situazione delle società in difficoltà deve essere analizzata seguendo le linee guida europee per il salvataggio e la ristrutturazione. Vedremo come progredirà l’inchiesta e giungeremo ad una conclusione, per ora non voglio anticipare nulla”.

Nel mirino della Commissione Europea anche le presunte condizioni di favore concesse al Real Madrid per l’acquisizione dei terreni per la costruzione del centro sportivo di Valdebebas: nel 1996 i terreni vennero valutati dal Comune 421mila euro, ma 13 anni dopo, quando il Real ha deciso di rivenderli, la valutazione è schizzata a oltre 20 milioni di euro.

Tra i club indagati anche Valencia, Elche ed Hercules. Nel 2011 le tre società hanno ricevuto un prestito di 118 milioni di euro dalla Comunitat Valenciana. Soldi mai tornati indietro, con il governo locale che si è dovuto far carico del debito.