ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Governo brasiliano non considera lettera Snowden come richiesta d'asilo

Lettura in corso:

Governo brasiliano non considera lettera Snowden come richiesta d'asilo

Dimensioni di testo Aa Aa

Il governo brasiliano non considera la lettera aperta al popolo brasiliano pubblicata sulla stampa a firma di Edward Snowden come una richiesta d’asilo.

L’ex analista della Nsa, temporaneamente rifugiato a Mosca, ha considerato sin dal principio il Brasile come possibile meta definitiva per sfuggire alle conseguenze giudiziarie delle sue rivelazioni negli Stati Uniti.

Nella lettera Snowden offre alle autorità brasiliane la propria collaborazione per le indagini sulle possibili violazioni ai danni di cittadini brasiliani.

Snowden fa in particolare riferimento alla Commissione d’inchiesta aperta dal Senato brasiliano incaricata di svelare l’attività della National Security Agency ai danni dei cittadini brasiliani, prima fra tutti il Presidente Dilma Rousseff.

Edward Snowden aveva già inoltrato una richiesta formale di asilo a Brasilia lo scorso giugno senza tuttavia ottenere alcuna risposta.

Intanto l’agenzia statunitense, nella bufera per il sistema di intercettazioni accusato di essere un puro strumento di spionaggio politico ed economico, difende i propri metodi assicurando di avere sventato 54 piani di attacco terroristico, l’80% dei quali in Europa.