ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran: delegazione europea apre il tema dei diritti umani

Lettura in corso:

Iran: delegazione europea apre il tema dei diritti umani

Dimensioni di testo Aa Aa

Diritti umani al centro della seconda giornata di visita in Iran per una delegazione del Parlamento europeo, che è stata ricevuta dal Presidente del Parlamento iraniano Ali Larijani e da suo fratello Mohammad Javad Larijani, a capo del Consiglio Superiore per i Diritti dell’Uomo.

Un tema spinoso è quello della pena capitale, che ha visto un forte incremento quest’anno in Iran.

“Personalmente penso che dovremmo rivedere la pena di morte, per esempio per la lotta al traffico di stupefacenti, e sostituirla con uno sforzo collettivo di lotta al traffico di droga, e in particolare la comunità europea potrebbe essere parte di questa cooperazione”, ha detto Larijani.

L’eurodeputata ecologista finlandese Tarja Cronberg sottolinea invece l’imparzialità europea:
“Mi pare – ha detto – che gli Iraniani abbiano a volte l’impressione che usiamo due pesi e due misure, e che li critichiamo per cose che accadono anche in altri Paesi del mondo. E noi proviamo a convincerli che il Parlamento europeo critica la pena di morte anche in altri Paesi, come negli Stati uniti o in Cina”.

Tra l’altro si è parlato anche della situazione dei due grandi oppositori, Mir Hossein Moussavi e Mehdi Karroubi, ai domiciliari dal 2011.
Larijani ha detto che i due attendono il processo da troppo tempo e che spera vengano riconosciuti innocenti: ma, anche in questo caso, ha precisato di esprimersi a titolo personale.