ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania, sì del parlamento al terzo governo Merkel

Lettura in corso:

Germania, sì del parlamento al terzo governo Merkel

Dimensioni di testo Aa Aa

Il governo tedesco delle larghe intese è formalmente operativo, dopo che il parlamento ha rieletto alla cancelleria, per la terza volta, Angela Merkel.

L’esponente conservatrice ha ottenuto 462 voti su 621 voti validi e 9 astensioni; secondo gli osservatori almeno 23 parlamentari della maggioranza le hanno votato contro.

L’esecutivo, formato da quindici ministri, è nato sulla base di un programma ibrido che prevede concessioni ai ceti più vulnerabili e l’introduzione di un salario minimo, senza però venire meno alla politica del rigore e del continimento della spesa pubblica.

Tra le sorprese, oltre a un alto numero di donne, c‘è la vicepresidenza del governo affidata al socialdemocratico Sigmar Gabriel e il dicastero della Difesa attribuito per la prima volta a una donna, Ursula von Der Leyen.

Confermato alle Finanze l’uscente ministro Wolfgang Scheuble, mentre agli affari Esteri torna il socialdemocratico Frank Walter Steinmeier. All’integrazione va Aydan Ozoguz, 46 anni, esponente Spd di origini turche.

Prestando giuramento, come prevede l’articolo 56 della Costituzione, Angela Merkel e tutti i 15 ministri hanno promesso di svolgere con efficacia il loro compito, aggiungendo poi: “Con l’aiuto di Dio”.