ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia e Turchia lanciano appello a ripresa negoziati su Cipro

Lettura in corso:

Grecia e Turchia lanciano appello a ripresa negoziati su Cipro

Dimensioni di testo Aa Aa

Grecia e Turchia chiedono la ripresa dei negoziati a Cipro. Atene sostiene le iniziative del Presidente cipriota Anastasiades di delineare nuove misure per il recupero della fiducia tra le due comunità, mentre Ankara afferma che il disaccordo deriva dall’insistenza di Nicosia nel voler includere il principio della sovranità unica per Cipro riunificata.

“Turchia e Grecia sostengono ogni processo che conduca a un accordo di pace per Cipro – ha detto il ministro degli Esteri turco, Ahmet Davutoglu – Vogliamo la pace in tutto il Medio Oriente che ha bisogno della pace a Cipro”.

“È fondamentale che qualsiasi soluzione proposta sia ratificata dal popolo cipriota in un referendum – ha aggiunto il ministro degli Esteri greco, Evangelos Venizelos – Questo è il criterio finale ed essenziale”.

L’isola è divisa in due dal 1974, quando la truppe turche invasero il suo terzo settentrionale dopo un colpo di Stato a Nicosia, orchestrato da Atene. L’autoproclamata Repubblica turca di Cipro nord è riconosciuta solo da Ankara.

“Nonostante lo spirito di buona volontà tra il ministro degli Esteri turco e la leadership politica greca – conclude il corrispondente di euronews ad Atene, Stamatis Giannisis – il risultato delle loro discussioni ha dimostrato, ancora una volta, che il superamento delle questioni aperte tra i due paesi sarà ancora oggetto di un lungo processo di negoziazione politica”.