ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia, Putin: rallentamento economico causato da fattori interni

Lettura in corso:

Russia, Putin: rallentamento economico causato da fattori interni

Dimensioni di testo Aa Aa

Basta dare la colpa alla crisi globale. Per la prima volta dall’assunzione del suo terzo mandato, il presidente russo Vladimir Putin ammette che il rallentamento della crescita economica russa è causato da fattori interni.

Quest’anno la previsione è per un’espansione del Prodotto interno lordo dell’1,4%: un calo, rispetto rispetto ai ritmi “cinesi” degli anni pre-crisi (intorno al 7%), che ha origini strutturali.

“Se si guarda al Pil, e questo è di certo una buona cosa, siamo ancora tra le cinque economie migliori del mondo”, ha detto Putin. “Ma se si prende un indicatore chiave come la produttività del lavoro, siamo due, tre volte indietro rispetto alle economie di testa”.

Prioritario rinforzare il tessuto economico, ha detto Putin, il quale non ha lesinato critiche al governo sulla messa in atto delle misure da lui richieste.

In particolare, le iniziative per rimpatriare i capitali offshore. Con il presidente russo che ora minaccia gli imprenditori: se non li riporterete in Russia, non avrete più aiuti dallo Stato.