ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rep. Centrafricana: Ok Onu a invio truppe francesi. Oltre 100 morti a Bangui

Lettura in corso:

Rep. Centrafricana: Ok Onu a invio truppe francesi. Oltre 100 morti a Bangui

Dimensioni di testo Aa Aa

Oltre cento morti a Bangui. Nel giorno di una delle peggiori mattanze degli ultimi mesi in repubblica centrafricana, il consiglio di sicurezza dell’Onu autorizza Parigi e il contingente panafricano a implementare il numero di effettivi. La Francia porterà a un migliaio di uomini il numero dei propri, mentre i soldati della forza panafricana Misca saliranno da 2.500 a 3.500.

La risoluzione approvata dal Consiglio Onu era stata presentata da Parigi. Mercoledì prossimo ci sarà un dibattito all’assemblea nazionale, ma sarà solo un pro-forma, senza voto.

“Abbiamo specialisti in loco e aspettiamo l’ordine del Presidente a partire”, ha affermato un portavoce del ministero della Ddifesa.

Nelle scorse ore 250 soldati francesi sono stati dispiegati nella capitale centrafricana. Per ora proteggono gli obiettivi sensibili, ma potrebbero trovarsi fra due fuochi. Da una parte i ribelli della Seleka, che in marzo hanno rovesciato un altro presidente golpista François Bozizé. Dall’altra gli anti-balaka, gruppo di autodifesa formatosi proprio per combattere Seleka. Sembra che non vogliano un intervento di truppe straniere. Una situazione che ha portato ai massacri di questo giovedì con decine di fedeli uccisi in una moschea e altre decine di corpi, oltre 50, ammassati all’ospedale di Bangui. Una situazione che appare sfuggita ad ogni controllo mentre la capitale centrafricana appare sempre più come una città-fantasma.