ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: "facinorosi fra i dimostranti, reagiremo", dice premier Azarov

Lettura in corso:

Ucraina: "facinorosi fra i dimostranti, reagiremo", dice premier Azarov

Dimensioni di testo Aa Aa

Giro di vite in Ucraina contro i manifestanti filo-europei. La procura ha chiesto all’università di fornire i nomi dgli studenti che hanno partecipato alle manifestazioni.

Questo mentre una delegazione ucraina è a Mosca per discutere del debito di almeno due miliardi di dollari in forniture di gas naturale.

Il premier Azarov ha incontrato a Kiev il segretario generale del Consiglio d’Europa e ne ha approfittato per mettere in chiaro che la pazienza delle autorità ha dei limiti: “Ci sono circa 2500 facinorosi nelle strade che provocano e cercano lo scontro con le forze dell’ordine e noi non lo tolleriamo”. Un’affermazione che suona come un monito malgrado le richieste di stemperare la tensione che arrivano dalla delegazione europea.

E l’Europa procede anche in ordine sparso. Il ministro degli esteri tedesco, Guido Westerwelle, è a Kiev per sostenere l’opposizione che non ha intenzione di farsi intimidire come afferma un suo portavoce: “Stiamo portando la protesta anche in altre città ucraine. La gente e il mondo del lavoro è dalla nostra parte. Il presidente Yanukovitch e l’intero paese possono rendersi conto che non si tratta di una semplice processo politico da parte politica contro un’altra, ma della gente che si rivolta contro l’autorità”.

E per dare l’impressione di un’opposizione unita, i tre leader principali, fra cui per stazza spiccava l’ex pugile, oggi deputato, Vitali Klitchsko, hanno passeggiato, ad uso e consumo dei fotografi, assieme al ministro degli esteri tedesco. Westerwelle incontra questo giovedi il premier ucraino Azarov.