ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna, leggero calo dei disoccupati a novembre

Lettura in corso:

Spagna, leggero calo dei disoccupati a novembre

Dimensioni di testo Aa Aa

Un calo quasi impercettibile, 2.475 disoccupati in meno a novembre. Eppure è l’ennesimo segnale di ripresa in arrivo dalla Spagna.

A registrarlo sono i dati del ministero del lavoro, i quali però vengono sempre guardati con sospetto dagli analisti perché non tengono conto di chi è senza lavoro da più di due anni e non figura più nelle liste.

“Cerco da un anno, ma nulla”, racconta Maria del Mar Flecha davanti agli uffici di collocamento. “Non so dire se non ci sono posti di lavoro, se la crisi ci sta affogando. Non so quanto resterò in questa situazione, per ora sono disoccupata”.

“Abbiamo sofferto tagli terribili e ora aspettiamo solo di capire cosa succederà”, le fa eco qualche posizione più indietro Javier Gonzalez. “Io vivo grazie a mia moglie, ai risparmi, al piccolo sussidio di disoccupazione. Ma non è molto”.

L’Istituto nazionale di statistica parla di un tasso di disoccupazione effettiva al 26%, una persona su quattro.

Ma i numeri di novembre sono comunque una boccata di ossigeno per Madrid: è il primo novembre in calo dal 1997, anno di introduzione del sistema di rilevazione attuale, e arriva in concomitanza con un rialzo nell’indice della fiducia dei consumatori.

A beneficiarne, soprattutto l’industria e il settore delle costruzioni, mentre i cali si sono registrati sul versante servizi e agricoltura.