ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Glasgow, una catena umana per far uscire i feriti

Lettura in corso:

Glasgow, una catena umana per far uscire i feriti

Dimensioni di testo Aa Aa

Alle prime luci dell’alba le squadre di soccorso erano ancora al lavoro, per cercare di recuperare le vittime dell’incidente aereo.

Tra le macerie del pub The Clutha, si cerca di passare al setaccio ogni centimetro. Il timore è che ancora qualcuno possa essere rimasto intrappolato.

“Stiamo procedendo con una operazione metodica di ricerca. Cerchiamo di non far peggiorare la situazione per coloro che eventualmente fossero ancora nell’edificio ma anche per le nostre squadre di soccorso”.

All’interno del pub, dove si stava svolgendo un concerto, almeno 125 persone sono state evacuate.

“Io sono alto abbastanza e per questo ho cominciato a sollevare una alla volta le persone che avevo attorno, poi abbiamo creato una catena umana per farle uscire”, spiega Jim Murphy, un deputato piuttosto noto.

“Mi sono reso conto all’improvviso dell’accaduto, terribile”.

A bordo del velivolo ci sarebbero stati due agenti di polizia e il pilota.