ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Piazza chiama esercito. La Thailandia cerca un nuovo 2008

Lettura in corso:

Piazza chiama esercito. La Thailandia cerca un nuovo 2008

Dimensioni di testo Aa Aa

I manifestanti alzano la voce in Thailandia e al sesto giorno di proteste irrompono nel quartier generale delle Forze Armate.

Circa 1.500 le persone che hanno fatto ingresso nel cortile dell’edificio, occupandolo pacificamente per alcune ore. Principale intento dell’azione, quello di spingere l’esercito a schierarsi nel braccio di ferro che sta opponendo la piazza al premier Yinguck Shinawatra, come già fatto in occasione delle proteste del 2008.

Apprensione intanto per l’imminente pronunciamento di una commissione anti-corruzione, incaricata di indagare sul sostegno di numerosi parlamentari a un emendamento giudicato incostituzionale.

Timore di molti è che un possibile ordine di sciogliere il partito governativo possa portare all’escalation dello scontro con i sostenitori del premier.